giovedì 8 maggio 2014

Il M5S denuncia: Carrà, il candidato sindaco con il programma copiato. Aggiornato


E' di ieri sera il clamoroso scoop che gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Motta Sant'Anastasia hanno pubblicato su facebook. Stando a quanto hanno riportato nella loro pagina ufficiale, il programma elettorale del candidato sindaco Anastasio Carrà, presidente del consiglio uscente e loro avversario alle amministrative 2014, sarebbe stato scopiazzato da un testo del 2007 di un candidato di Jesi, cittadina marchigiana di 40mila abitanti.

La notizia ha fatto il giro del web in poche ore grazie all'impegno degli attivisti 5 stelle che hanno prodotto delle immagini per comparare graficamente i due programmi. Di seguito vi riportiamo il post di denuncia (scritto in maniera ironica) e la comparazione allegata.

______________________________
"Gentile Anastasio Carrà ti informiamo che il tuo programma elettorale 2014 è stato copiato nel 2007 dal candidato Sorana Vincenzo di Jesi, un comune italiano di 40.554 abitanti della provincia di Ancona nelle Marche,
Ti consigliamo di fermare la stampa e di prendere gli opportuni provvedimenti.
TI ELENCHIAMO I PUNTI CHE TI HANNO COPIATO:
- LA RIFORMA DELL'ENTE COMUNE
- BILANCIO E FISCALITÀ LOCALE
- SVILUPPO ECONOMICO
- L'AMMINISTRAZIONE LOCALE E L'AGRICOLTURA
- IL RAPPORTO CON LA SCUOLA
- ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA
- HANDICAP
- I GIOVANI, GLI ANZIANI E LE CATEGORIE PIU' DEBOLI AL CENTRO DELLA INIZIATIVA AMMINISTRATIVA
- SPORT"



Potete consultare i programmi cliccando sui seguenti link e verificarne la sovrapponibilità:
- Programma elettorale di Anastasio Carrà 2014 per Motta (lista Il Quadrifoglio, Il Sole, Articolo 4).
- Programma elettorale di Sorana Vincenzo 2007 per Jesi.

Come avrete capito, il programma elettorale non è solo qualcosa che bisogna presentare a sognanti e rincitrulliti elettori per estorcergli un voto, ma si tratta di un documento (timbrato e firmato) che va consegnato al comune contestualmente alla presentazione dei nominativi dei candidati. Diventa inutile sottolineare quanto grave sia tale scoperta, sia da un punto di vista etico che politico, tuttavia al momento non possiamo fare altro che attendere la risposta ufficiale del diretto interessato, se mai ci sarà, certi che ne sentiremo parlare per molto tempo.

Già nel 2012, a Paternò, era accaduto un caso simile che fece il giro di tutti i giornali e telegiornali nazionali: "Candidato copia programma da Genova e propone il porto a Paternò (senza mare)". In quell'occasione il web si scatenò selvaggiamente, portando alla nascita di nutriti gruppi di discussione (e sfottò).
Vedremo cosa succederà a Motta.
____________________________

AGGIORNAMENTO 9 MAGGIO 2014

La risposta di Carrà: "Polemica strumentale"

Ieri notte abbiamo incontrato, davanti la sezione elettorale de "Il Quadrifoglio", il candidato a sindaco Anastasio Carrà, a cui abbiamo chiesto notizie in merito al "programma scopiazzato". A tal proposito ci ha segnalato il comunicato stampa che adesso vi mostriamo. A voi le conclusioni.
"Insieme con i miei collaboratori abbiamo esaminato numerosi programmi elettorali di altri comuni italiani, compreso quello di Jesi, raccogliendo e facendo nostre le esperienze generali e le proposte più affini al territorio di Motta Sant'Anastasia.
I contenuti specifici del nostro programma e le soluzioni prospettate, come tutti agevolmente potranno verificare, sono stati elaborati su misura per la nostra meravigliosa città.
Credo che questa polemica sia assolutamente strumentale e determinata, forse, dal clima acceso dell'attuale campagna elettorale.
Tengo infine a precisare che in caso di mia elezione a sindaco, il programma definitivo sarà elaborato e ridiscusso insieme con tutti i cittadini, attraverso un costante confronto partecipativo, di cui quotidianamente mi farò carico."
Anastasio Carrà
Ricordiamo a tutti i lettori che volessero formarsi una propria opinione in merito, di consultare i programmi originali che trovate nei link sopra citati.

10 commenti:

  1. Figuriamoci se avessero scritto un proprio programma...hanno altro a cui pensare, altre cose o persone da sistemare...

    RispondiElimina
  2. Vergogna ke schifo nn mi e mai piaciuto basta ca si crede sindaco nn sa quanti imbrogli a dietro si viri nda facci.. ke schifo vergognati...

    RispondiElimina
  3. un plauso ai ragazzi del 5stelle, ed in particolare ai fratelliGalliano,(la scoperta sara' opera loro) peccato che sono dalla parte sbagliata.

    RispondiElimina
  4. Lui? Vergognatevi voi che quando scrivete non ci mettete nemmeno la faccia. Abbiate il coraggio di firmarvi quando scrivete

    RispondiElimina
  5. ma dal dottore (prrrrrrrrrr) Carra' cosa potevate aspettarvi. Quello è abituato a comprare tutto visto il fiume di percolato...pardon,di denaro che dispone. Chioma compresa, no?

    RispondiElimina
  6. senza parole un carabiniere che fa lista articolo 4 ahhahaha no vero c e da piangere a buon intenditore poche parole addioooo

    RispondiElimina
  7. Si possono censurare i commenti di Anonimo che contengono parole preterintenzionali e faziose...e se vuole fare l'eroe ci mette la faccia, altrimenti è un atteggiamento da Censurare.....e meschino...!!! Grazie Carmelo....Sai che sono contro la Censura...ma non si possono scrivere certe cose in maniera anonima....!!! Ci vuole Decoro in primis....!!!

    RispondiElimina
  8. Signori, sul BLOG c'è la possibilità di fare commenti anonimi, non di fare insulti o illazioni anonime. Vi prego di non costringermi a revocare questa "libertà".

    Vi ricordo, inoltre, che qualora qualche commento fosse penalmente rilevante, i carabinieri vi vengono a prendere fin dentro casa e non c'è anonimato che tenga.
    Spero di essere stato chiaro

    RispondiElimina
  9. Chiarissimo....!!!

    RispondiElimina
  10. Ma a Motta é mai cambiato qualcosa??? Io ricordo che esisteva una specie di classifica paragonabile alle tanto famose caste indiane , con la differenza che in India é il ceto sociale(nobili presunti tali e popolino) a suddividere il popolo a Motta(visto che di nobile non c´e nulla e nessuno) invece sono i beni, mobili , immobili e liquidi , spero che con gli anni queste cose sono passé , es:
    se sei figlio del tizio é meglio che non ti sposi con la figlia/o del tizio, sono poveri etc etc...c´erauna cortina invisibile quei tempi...somigliava tanto alle belle facciate rimbiancate da poco , tutte ordinate e ben fatte, e quello era gia un successo da mostrare, come dire mi talia chi bella casa cianu chiddi...sa passunu bona di sicuru e cosi via. Mai si andava oltre , facevacomodo a tanti pensare che sa passaunu bona e ci si costruiva un mito da copiare, ma da come ho saputo , nel corse degli anni tutte queste belle facciate si sono a poco a poco sgretolate mostrando ai piu che oltre la bella facciata c´era molta marciume.Una é la mia domanda, le caste a Motta esistono ancora??

    RispondiElimina